Mercoledì, 04 Dicembre 2013 13:25

Il mio percorso nello zucchero artistico: "Va e cerca il tuo Naropa" - prima parte

Written by

Sono appena rientrata dal concorso che si è svolto presso il Salone Culinario Mondiale di Basilea dal 23 al 27 novembre 2013.
Ho presentato una pièce in zucchero artistico dal titolo Kalachakra Mandala 3D, conseguendo il riconoscimento della medaglia d’argento.
Dietro la realizzazione di questo particolare soggetto c’è stato un grande lavorìo, non solo fisico ma soprattutto interiore, che vorrei condividere con i lettori di Cake Design Italia.

Buona lettura!

barbara-castiglione-basilea-2013

“Il Vuoto non ha bisogno di supporto;
Mahamudra non poggia su nulla.
Senza compiere alcuno sforzo,
restando sciolti e naturali,
è possibile spezzare il giogo,
e ottenere la Liberazione”

da Osho, “Tantra, la comprensione suprema”

 

Il primo fatto in sé è apparentemente banale.
 
barbara-castiglione-basilea-2013-2Quando ho cominciato a lavorare con lo zucchero ho perso 7 kg nel giro di pochi giorni e non li ho più ripresi.
Molte persone si sono preoccupate, altre mi hanno chiesto che dieta stessi seguendo. “Quella dello zucchero!”- rispondevo – “ma non lo mangio, lo lavoro…”.  Facce ancora più stupite.
Secondo la logica predominante nel mondo occidentale, ho semplicemente mangiato di meno ed in maniera irregolare, da cui la perdita di peso.
In realtà ho mangiato più del solito e mi sono permessa cibi molto calorici e quindi il fatto non si spiega.
 
Più calorie uguale più peso, no?
 
Ci sono persone che stanno tutta la vita a dieta eppure perdono peso con molta fatica e altrettanto facilmente lo riprendono. Questione di metabolismo, molti di voi obietteranno. Eppure io non ci credo.
 
 
Se poi proviamo per un attimo ad uscire dalla forma di pensiero a noi più nota, quella lineare, possiamo ad esempio scoprire che nell’ex Unione Sovietica c’è una donna, Mikhailova, che durante alcune sue attività non caratterizzate dal movimento fisico, perde quasi un chilo in mezz'ora.
Il pensiero e la passione producono, trasformano e al contempo consumano energia - fin qui niente di nuovo, anche gli scacchisti perdono diversi chili durante le gare – ma spesso lo fanno con una tenacia e velocità tali da contraddire e complicare gli assunti e gli esiti della moderna dietetica.
Il fatto è che quando la passione si abbina alla consapevolezza tutto il nostro essere si trasforma, una sorta di Fuoco Sacro si impossessa di noi e modifica i nostri pensieri, le nostre emozioni, i nostri comportamenti, operando una sorta di trasformazione alchemica su tutti i piani della nostra esistenza, da quello chimico-minerale a quello spirituale.
 
Non si può spiegare nel dettaglio ciò che accade, solo chi l’ha vissuto in prima persona può realmente comprendere.
 
barbara-castiglione-basilea-2013-3Non si può neanche insegnare come raggiungere questo stato dell’essere, esso semplicemente accade quando tu sei pronto, quando, come dice Osho, diventi cavo come una canna di bambù e pronto ad accogliere ciò che è sempre stato davanti ai tuoi occhi ma non hai mai visto.
Il Maestro Tilopa, dice Osho, appare quando l’allievo Naropa è pronto ad accoglierlo.
Non può essere altrimenti.
Occupandomi di formazione e di psicologia lo so bene: non c’è corso o percorso terapeutico che possa cambiare ciò che sei o che sai, se non sei già quella cosa che vuoi diventare, se il seme del cambiamento non sta già germinandoin te.
 
Ma cosa c’entra tutto questo con lo zucchero artistico?
In fondo questa è solo un’esperienza molto personale ed anche un po’ bislacca.
Molti storceranno il naso con sufficienza o criticheranno questo mio approccio alla disciplina. E potrei anche dar loro ragione, se non fosse per un secondo curioso fatto che sempre più di frequente osservo tra coloro che trasformano burro, ghiaccio, zucchero, farina e quant’altro, facendolo diventare un’opera d’arte. 
 

Puoi vedere la mia esperienza a Basilea anche su Weddingandcaketv

{module pubblicita in articolo 2a prova}

Last modified on Lunedì, 13 Gennaio 2014 12:41
Barbara Castiglione

 Sono docente per corsi di Zucchero Artistico a livello internazionale. Ho aprtecipato a diverse competizioni legate alla mia specializzazione ottenendo ottimi risultati, come la medaglia d'argento al Salone Culinario Mondiale Luxembourg 2014, due medaglie d'oro agli Internazionali di Cucina 2014 (Massa Carrara) ed un argento al Salone Culinario Mondiale di Basilea.
Leggi il mio profilo completo su Cake Design Italia