Blog

Bilancio del Sigep (visto dai Cake Designer)

Facciamo per un attimo un  salto indietro.
Lo scorso 21 e 25 gennaio a Rimini si è tenuto il SIGEP, il Salone Internazionale Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianale.
Quest'anno la manifestazione riconosceva a tutti gli effetti, dedicandogli un padiglione, l'arte del cake design. Noi volevamo esserci e ci siamo state. Vi abbiamo raccontato il nostro Sigep, con la meraviglia e l'entusiasmo che certe manifestazioni generano, da amanti delle torte di questo mondo dove le nostre mani non modellano pasta di zucchero, ma corrono veloci su una tastiera a raccontarvi quello che può diventare la pasta di zucchero. Noi ci siamo divertite, cogliendo l'importanza di quest'avvenimento e il fatto straordinario che certi riflettori si sono accesi sulla Sugar Art.

Al Sigep abbiamo incontrato diverse Cake Designer, impegnate in piccoli corsi, dimostrazioni, sorridenti dietro le loro creazioni. Con alcune di loro abbiamo provato a tirare le somme di questa esperienza. Il bilancio l'abbiamo fatto ponendo a tutte la stessa domanda:

Il Sigep, dedicando per il primo anno un padiglione al Cake Design, riconosce in pieno la Sugar Art. Eppure quella del Cake Designer non è ancora una figura professionale riconosciuta a tutti gli effetti in Italia. Credi che dopo questa manifestazione possa cambiare qualcosa?

FRANCESCA MANCIATI
Io credo di si, anche se penso che la strada è ancora lunga. Quella del cake designer è una nuovissima figura che ha preso il sopravvento in pochissimo tempo e capisco che chi fa il pasticcere da molto si è visto, in un certo ambito e in un certo qual modo quasi "superato", ma solo a livello di richiesta. Intanto, però, questa occasione ci ha visto insieme in una così importante manifestazione quale quella del SIGEP, noi con la pasticceria professionale ed è sicuramente una buona cosa, perchè significa che si sta muovendo qualcosa. Io credevo che in questa manifestazione ci fosse già un angolo dedicato a questo tipo di torte, invece con mia grande sorpresa mi sono resa conto che questo è stato il primo anno. Allora questa sarà sicuramente la prima di una lunghissima serie di manifestazioni legate al cake design!

ANTONELLA DI MARIA
Assolutamente si! Vista la forte domanda che c'è sul mercato di queste torte sempre più belle, sempre più professionali ora anche i pasticceri si ritrovano a soddisfare le esigenze di una certa clientela e quindi diventa interesse comune sia per noi che per chi le torte le fa da sempre. La torta decorata viene sempre più richiesta e le richieste sono sempre più vaste. Naturalmente si dovranno differenziare i costi.
Quindi questa è assolutamente un'esperienza positiva perchè quello che esce da qui è il fatto che una figura come quella del cake designer va incorporata in pasticceria e deve essere accettata come parte integrante nella pasticceria tradizionale, anche perchè in questo momento per la figura del decoratore non è ancora così. Poi molti pasticceri cominciano a fare richiesta di corsi e allora a noi dovrà toccare decidere se fare le cake designer o le insegnanti. Contemporaneamente stanno emergendo dei cake studio, delle torterie o anche dei veri e proprio atelier delle torte decorate, che nascono proprio grazie alla figura del cake designer. In questo caso è il cake designer che dovrà avvalersi di una consulenza e di un'adeguata preparazione in pasticceria per poter garantire la massima qualità al suo cliente. Regolamentare la figura del cake deisgner sotto tutti i punti di vista significa pure sviluppare delle normative ad hoc, poichè con il cake design non vi può essere una produzione paragonabile alla pasticceria classica. E gli studi di settore per adesso penalizzano questa categoria al suo esordio.

 

MARINA PETRINI
Sicuramente cambierà qualcosa, perchè essere qui insieme ai pasticceri tradizionali dimostra che anche il Cake Design è una disciplina con una sua figura, è una realtà. Questo concorso, poi, ("La più Glamour" competizione per torte in tema wedding), è stata una bella idea, dal mio punto di vista, perchè 10 cake designer si sono sfidati con 10 pasticceri tradizionali, unendo, così, due forme di decorazione.

 

TATIANA RENDO
Assolutamente positivo. Adesso speriamo ci siano altre occasioni per fare esperienze di questo tipo. Sicuramente quello che possiamo dire è che già da 6 mesi a questa parte quella del Cake Design sta diventando una professione riconosciuta finalmente da tutti.

 

MOLLY
In qualsiasi tipo di manifestazione è importante parlarne, tutto serve e il Sigep è un appuntamento con un'importanza mondiale. Si, io sono molto contenta. Sono contenta soprattutto del fatto che questo sia un inizio. So già che il prossimo anno sarà molto più grande. L'anno scorso non c'era quasi nulla, quest'anno invece ci hanno dedicato un padiglione e l'anno prossimo, speriamo, sarà sicuramente di più. Insomma possiamo crescere ancora. Questa è una buona partenza, un'ottima partenza.

 

Tutte contente, dunque. Il bilancio è positivo e adesso non resta che aspettare il prossimo anno, continuando a lavorare nella stessa direzione per far crescere il Cake Design come è successo nell'altimo anno. Noi faremo in modo di esserci, e di raccontarvelo, un pò come abbiamo già fatto per questa edizione.

Image

Cake Design Italia - il tuo punto di riferimento per il settore del cake design e della sugar art in Italia.